Shiatsu

Cos’è lo shiatsu?

È una pratica che ha origini antichissime, probabilmente è antecedente all’ogopuntura. Essa affonda le proprie origini nel tronco antico della medicina tradizionale cinese.

Come si svolge il trattamento

Il trattamento si svolge attraverso delle semplici pressioni esercitate con il palmo della mano, con i pollici, con i gomiti e con le ginocchia secondo le necessità e le “risposte” del ricevente. Importantissimo durante il trattamento è portare il suddetto ad utilizzare il proprio respiro in modo intenzionale, al fine di “allentare” le tensioni muscolari. Un ciclo intero di trattamenti non prevede mai un numero fisso di trattamenti. In base alle esigenze e alle problematiche da affrontare, si concorda insieme all’operatore la durata del ciclo. In ogni caso al primo approccio con lo shiatsu si consiglia un ciclo di 10 trattamenti, per permettere alla persona di avere il tempo necessario per assimilare i cambiamenti/miglioramenti di cui sopra. Uno dei grandi vantaggi della terapia shiatsu è che si può effettuare attraverso gli abiti. Ciò non solo per rispetto al pudore, tradizionale nell’estremo oriente, ma poiché l’obiettivo della pressione shiatsu non è la superficie epidermica, bensì le strutture corporee più profonde.

A cosa serve?

L’utilità di affiancare lo shiatsu ad una terapia riabilitativa o utilizzarlo semplicemente come strumento per affrontare alcune patologie è ormai nota anche nei paesi occidentali dove sempre più spesso medici di base e specialisti indirizzano i loro pazienti in alcuni centri riabilitativi in cui lo shiatsu opera un ruolo fondamentale per i notevoli benefici che produce senza controindicazione alcuna. Infatti, per la sua peculiarità di occuparsi della persona nella sua interezza, lo shiatsu riesce a risolvere spesso disturbi fisici di diversa natura lavorando nel “profondo”, laddove il più delle volte risiede la “memoria”, talvolta emotiva, del disturbo stesso.

Lo scopo dell’operatore shiatsu è liberare il nodo fisico “energetico”,ovvero eliminare uno squilibrio generato da una postura scorretta o da una compensazione scatenata da una algia. La risposta immediata al trattamento è un benessere generale dell’individuo la cui propriocezione migliora progressivamente fino alla rimozione, in molti casi, del sintomo stesso. Lo shiatsu è anche il trattamento più indicato per gli squilibri dell’apparato locomotore, perché agisce direttamente suitessutiinteressati.

È pertanto efficace per:

  • MAL DI SCHIENA (LOMBALGIA - CERVICALGIA)
  • DISTORSIONI E STIRAMENTI
  • RIGIDITA’ DEL COLLO E DELLE SPALLE
  • DOLORI ARTICOLARI

Ha inoltre effetti allevianti localizzati in caso di:

  • CONGESTIONE NASALE
  • RITENZIONE IDRICA NEI TESSUTI
  • PROBLEMI CIRCOLATORI

Disturbi Correlati allo stress:

  • INSONNIA
  • ANSIA E DEPRESSIONE
  • TENSIONE MUSCOLARE
  • MAL DI TESTA DISTURBI DIGESTIVI
  • DISFUNZIONI MESTRUALI
  • BASSA RESISTENZA ALLE INFEZIONI

Per maggiorni informazioni contatta il centro CREA e il terapeuta di riferimento Emilio Martis